Per iniziare ti voglio raccontare una fiaba che di certo conosci.

 

Si intitola il Brutto Anatroccolo di Andersen:

 

“Nel nido di mamma anatra tutte le uova si erano aperte, tranne uno. Così, mentre i suoi graziosi anatroccoli gialli già pigolavano tra l'erba, mamma anatra si impegnò a covare ancora l'uovo chiuso, finché non si aprì. Ne uscì un anatroccolo grigio e sgraziato.

Benché tutti deridessero l'ultimo nato, mamma anatra aveva fiducia: nuotava bene, era di buon carattere e sarebbe cresciuto. Se non era bello, pazienza, in fondo per un maschio è un fattore secondario... ma per il piccolo la situazione non era facile: galline e anatre lo urtavano, il tacchino lo impauriva, il fattore lo prendeva a calci e i suoi fratelli non perdevano occasione per deriderlo e maltrattarlo.


Il brutto anatroccolo decise di scappare, ma le cose non migliorarono. Una gallina gli chiese se sapeva deporre le uova e un gatto gli chiese se faceva la ruota come i tacchini. Lui non era in grado di fare niente di tutto ciò. Si allontanò ancora una volta, mentre l'inverno cominciava a gelare gli stagni. Furono mesi lunghi e duri, ma alla fine il sole tornò a riscaldare la terra e sullo stagno illuminato l'anatroccolo si fermò ad ammirare la grazia di tre cigni superbi.

Improvvisamente si accorse del suo riflesso sull'acqua: che sorpresa! Che felicità! Non osava crederci: non era più un anatroccolo grigio… era diventato un cigno: come loro!!

I tre cigni si avvicinarono e lo accarezzarono con il becco dandogli così il benvenuto, mentre alcuni ragazzi attorno allo stagno declamavano a gran voce la sua bellezza e la sua eleganza.

Mise la testa sotto le ali, quasi vergognoso di tanti complimenti e tanta fortuna: lui, il brutto anatroccolo, era diventato uno splendido cigno.”

Questa fiaba è un invito coraggioso a non tradire mai ciò che si è

e a tirar fuori la propria vera natura, malgrado tutti gli ostacoli incontrati.

 

 

L'anatroccolo potrebbe, in qualche modo, rassegnarsi alla sua situazione, vivere passivamente ciò che gli accade, ma al contrario da ascolto alla forza istintiva dentro di lui, che lo porta a non arrendersi a non omologarsi, una forza interiore tesa inesorabilmente alla ricerca, al riconoscimento e alla celebrazione della propria individualità e della propria natura di meraviglioso cigno.

 


        E ADESSO GUARDATI ALLO SPECCHIO E FATTI ONESTAMENTE QUESTE DOMANDE:

         

          Stai vivendo la vita che davvero desideri?

 

          Sai cosa vuoi e cosa la tua natura più profonda ti sta dicendo?

 

          Cosa hai e cosa ti manca per realizzare te stesso?

 

          Sei nel contesto giusto per realizzare i tuoi obiettivi?

 

          Sei circondato dalle risorse necessarie a sostenere la vita che vuoi?

 

          A cosa saresti disposto per vivere la vita che desideri?

 


Se ti stai ponendo queste domande e senti il bisogno di trovare in te delle risposte per costruire un piano di vita allineato alla tua natura, SWAN PROJECT è il tuo percorso. Swan in inglese significa cigno, il cigno dentro di te che aspetta solo di rivelarsi e vivere pienamente la vita che meriti.

Il cigno nella simbologia antica è in stretta relazione con gli dei luminosi, espressione di saggezza, amore sincero, fedeltà, innocenza, purezza, forza e coraggio e rappresenta l'evoluzione spirituale, la luce interiore, l'armonia dello spirito umano.

 

 

Simbolo di purezza e di luce, il cigno incarna la Scintilla Divina nell'uomo,

la trasformazione finale, lo stadio della compiutezza, la conoscenza totale.

 

  

Per questo molti racconti parlano della trasformazione di anatre in cigni: sancisce l’evoluzione e l'armonizzazione della propria natura. Infatti nella simbologia totemica il cigno rappresenta in sé l'atto simbolico di accettare la grazia che viene portata dal cambiamento. Accettandolo, si trasforma da brutto anatroccolo a uccello candido, elegante e maestoso. 

 

 

Il cigno ci insegna a portare la nostra coscienza in armonia con tutti i livelli dell'essere

e a sviluppare con cura la nostra intuizione.

 

 

Il cigno è l'uccello immacolato il cui candore, energia e grazia ne fanno una rappresentazione vivente della luce,  il cui sguardo può spingersi oltre il mondo delle apparenze e vedere nel futuro.

Il suo volo è paragonato al ritorno dello spirito verso la propria sorgente e rappresenta la parte dell'uomo che tende al bene, al meglio di sé. 

 

 

Ognuno di noi ha le potenzialità e le risorse per esprimere e manifestare

la parte più nobile e bella della nostra natura: il nostro Cigno Interiore ed Esteriore.

 

 

Hai mai visto un cigno procedere nell'acqua? Quello che vedi è il suo incedere regale, sereno. Ma quello che non vedi è che sotto la superficie dell'acqua, il cigno agita vorticosamente le zampe per muoversi. Se vedessi solo le zampe penseresti a confusione, agitazione, fatica. Ma se guardi il cigno sopra la superficie dell'acqua, vedi tranquillità, forza, eleganza. Queste due nature nel cigno trovano coincidenza, l’impegno e la costanza al servizio della saggezza e viceversa.

 

 

SWAN PROJECT è un modello trasformativo ed evolutivo,

che si prefigge lo scopo di riscoprire il proprio potenziale

e risvegliare la natura più profonda e autentica

e allinearla alla propria vita.

 

 

 

Come il Brutto Anatroccolo intraprende un viaggio interiore alla ricerca di sé, scoprendosi alla fine un Magnifico Cigno, similmente SWAN PROJECT è un percorso di consapevolezza e di progressivo svelamento, attraverso la capacità di formulare domande trasformanti, la messa in atto di scelte e decisioni coraggiose, la risolutezza di atteggiamenti e azioni coerenti.

Cosi facendo sarà possibile comprendere e familiarizzare con la propria natura più profonda e più vera, potendo così finalmente manifestare la migliore versione di noi stessi.

 

 

Swan Project integra uno svariato numero di approcci, tecniche e strumenti, finalizzati ad aiutare chiunque lo desideri a individuare, determinare e creare il miglior percorso di vita possibile. 

 


Mi chiamo GUIDO BASSI e sono un COACH e un COUNSELOR PROFESSIONISTA, MASTER TRAINER IN PNL - PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA e facilitatore in pratiche di MINDFULNESS, NEURO TECNOLOGIE MEDITATIVE e isolamento sensoriale. Ideatore dei Protocolli D.N.A.® - DERIPROGRAMMAZIONE NEURO ATTIVA e del SWAN PROJECT. Da diversi anni mi occupo di aiutare le persone a risolvere i loro problemi personali e professionali e trovare un nuovo equilibrio, attraverso la riscoperta del proprio potenziale interiore. Nella mia professione ho integrato differenti orientamenti psicologici e pratiche meditative, modelli applicativi sinergici, rapidi e risolutivi. 

 

SWAN PROJECT è un percorso che richiede determinazione, responsabilità e curiosità. E' un viaggio di scoperta che può mettere in discussione le proprie certezze, liberare nuove energie e aprire nuovi percorsi di vita. 

E' opportuno quindi, prima di intraprendere questo processo di cambiamento e trasformazione, conoscersi bene e verificare l'opportunità o meno di iniziare questo impegnativo progetto insieme.

 

 

NB. Swan Project non si sostituisce in alcun modo a un trattamento medico, psicologico o psicoterapeutico!

 

 

Per una seduta individuale conoscitiva e per qualsiasi informazione puoi inviarmi una mail e lasciarmi una descrizione di te.

Ti contatterò al più presto. Grazie.

 

Skype: guido.bassi2

 Cell: 339 6036440

                                                                                                                                                                                                                       

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti